096553922 cisme@cisme.it
iten

Portale dei Giovani

Riaperte le iscrizioni per i Laboratori per Volontari gratuiti del progetto “C’era una volta…in corsia”. Data ultima per potersi iscrivere l’11.09.2017

lab-3-aree

Laboratori per Volontari, seconda azione prevista all’interno del progetto “C’era una volta…in corsia”, ha l’obiettivo di formare nuovi volontari attraverso un percorso completo ed esaustivo, per poi introdurli alle attività in ospedale.
Curata dalle associazioni Pagliacci Clandestini, Ail sezione Alberto Neri e Tra noi Calabria, l’azione è sviluppata su un percorso formativo della durata complessiva di 120 ore, suddiviso in laboratori di 20 ore ciascuno distribuiti su 6 fine settimana compresi fra il 15 Settembre 2017 e il 29 Ottobre 2017.
L’intero ciclo di formazione verrà replicato su tre edizioni che si svolgeranno a Reggio Calabria, Cinquefrondi (Area della Piana di Gioia Tauro) e Siderno (Area della Locride).
Per l’area di Reggio Calabria i laboratori si svolgeranno presso il Centro per le Famiglie dell’Associazione Tra Noi Calabria (Collina degli Angeli, via San Luigi Orione 5). Per l’area della Piana di Gioia Tauro la location di riferimento è invece il Frantoio delle Idee (Via Rione Palmara, Cinquefrondi), mentre per l’area della Locride il ciclo di formazione si svolgerà presso la sede dell’Associazione di Volontariato “Rangers International”, delegazione di Siderno (Via Mediterraneo 10/14, Siderno).
I momenti di formazione saranno condotti da esperti su tematiche come comunicazione e relazione con il paziente e la famiglia; approccio alla malattia; conoscenza delle norme di condotta in ambito sanitario ospedaliero; clownerie, teatro in ospedale e attività creative per il tempo in reparto.
Nello specifico, i vari laboratori all’interno delle sessioni riguarderanno:

> Clownerie e teatro in ospedale
Momento di formazione incentrato sulla figura del clown, personaggio abilissimo a de-strutturare le brutture umane che non è schiavo delle idee degli uomini, che riesce a trasformarne le debolezze, i limiti, le contraddizioni.
Il laboratorio è un’esperienza significativa che vuole valorizzare e far capire la ricchezza delle differenze dell’unicità di ogni individuo.

> Sapere, Saper Fare, Saper Essere
Momenti formativi riguardanti la comunicazione e la relazione d’aiuto in ambito ospedaliero; l’approccio alla malattia e la relativa gestione emotiva delle esperienze vissute in corsia.
Il gruppo verrà utilizzato come strumento per condividere ed integrare competenze differenti e per sperimentare la disponibilità del singolo a confrontarsi nel servizio.

> Il Volontario nella relazione con i pazienti e le famiglie
Il volontario deve conoscere il proprio ruolo nel rapporto con i pazienti e le famiglie, imparando l’ascolto, le regole di comunicazione e di supporto agli altri.

> Approccio alla malattia: “Il sé incontra l’altro”
Breve introduzione teorica sulla malattia e ospedalizzazione. Laboratorio esperienziale articolato in due moduli:
– Rappresentazione proiettiva dell’albero e di un animale che lo ha scelto come casa
– Il mandala e il mondo delle emozioni; nell’attività di coppia i partecipanti saranno guidati nella rappresentazione condivisa delle emozioni

> Il Volontario nella relazione con gli altri volontari e le altre figure di riferimento
Il ruolo del volontario va anche disegnato in relazione alle altre figure di riferimento: è importante fare tesoro e applicare le regole della comunicazione, ma anche – e soprattutto – la cooperazione e l’ascolto

> Teatro di Carta
Costruzione di burattini attraverso la manipolazione della carta; movimento e voce degli oggetti animati: dal proprio corpo al burattino; improvvisazioni su testi e/o musiche volte alla creazione di brevi scene da utilizzare come strumento di animazione teatrale in spazi non convenzionali, quali le stanze d’ospedale, che pongono a chi vi svolge attività un limite di spazio e di tempo.

> Racconti di Musica
Il corso è prevalentemente operativo: attraverso il coinvolgimento attivo dei partecipanti si intende offrire un approccio diretto ed immediato al fare musica. La musica sarà poi utilizzata per offrire degli spunti per la narrazione di fiabe e la creazione di racconti, performances e gag.

> Norme di condotta in ambito ospedaliero: “Essere Volontari si nasce o si diventa?”
Comunicazione verbale e non verbale, Approccio corretto e non con il paziente, Relazione simpatetica, Fumetti con le norme di comportamento, Accoglienza, Regole da rispettare in reparto, Rispetto dei Ruoli del personale medico e paramedico.

L’accesso ai laboratori è subordinato alla presentazione del modulo di iscrizione dedicato all’area interessata, secondo quanto indicato al suo interno.

Il modulo può essere reperito:
— Sulla pagina del sito web relativa all’azione “Laboratori per volontari”: http://ceraunavoltaincorsia.it/progetto/laboratori-per-volontari
— Direttamente tramite il link di download
— — Area di Reggio Calabria: http://ceraunavoltaincorsia.it/modulo-iscrizione-laboratori-volontari-reggio-calabria.pdf
— — Area della Locride: http://ceraunavoltaincorsia.it/modulo-iscrizione-laboratori-volontari-piana.pdf
— — Area della piana di Gioia Tauro: http://ceraunavoltaincorsia.it/modulo-iscrizione-laboratori-volontari-locride.pdf
I candidati dovranno avere compiuto i 18 anni e far pervenire il suddetto modulo, pena esclusione, entro l’11.09.2017 e secondo quanto indicato sul modulo stesso. Verrà rilasciato un attestato di partecipazione.
L’azione rappresenta una splendida occasione per chiunque voglia affacciarsi al mondo del volontariato in ospedale con propositività ed adeguata preparazione, e permetterà ai partecipanti di ottenere un insieme di competenze trasversale ed esaustivo, incentrato sulle buone pratiche in ambito ospedaliero e sociale e comprensivo di nozioni ed esperienze di attività creative per il tempo in reparto.